Dove comprare casa a Roma?

L’acquisto di una casa a Roma è un passo importante da prendere bene in considerazione.

La compravendita di un immobile non si può fare con leggerezza, a Roma soprattutto vista la complessità della Capitale, bisogna organizzarsi per bene cominciando a studiare gli annunci delle case in vendita.

La città di Roma è grande, costituita da molti quartieri differenti l’uno con l’altro con un mercato immobiliare complesso: ingredienti questi in grado di preoccupare chiunque volesse procedere con l’acquisto. Con le giuste indicazioni, inserite in questa guida, ci si potrà aiutare a muoversi tra le differenti occasioni di immobili in vendita a Roma, scegliendo in maniera oculata e sicura sia secondo i gusti personali che sotto il punto di vista dell’investimento.

Ma cosa è indispensabile sapere prima di acquistare casa a Roma?

La crisi dei mercati immobiliari

Vista la crisi immobiliare europea, si pensava di poter fare affari a buon mercato, purtroppo così non è stato, specialmente a Roma. La città è il centro politico ed economico del paese. È popolata da milioni di persone a cui si aggiungono quotidianamente i pendolari, tutto questo fa sì che i prezzi delle zone centrali siano ancora alti.

La crisi la soffrono di più i quartieri periferici, e se pur con prezzi riabbassati rispetto al passato, il centro storico ancora regge per il valore economico delle proprie case.

Le zone più costose di Roma dove acquistare un immobile

Tra i quartieri più costosi, dove comprare casa troviamo:

  • Il centro storico con prezzi medi che ruotano intorno agli 8000 euro al metro quadro
  • L’Aventino, San Saba e Piramide: tra i 6000 e i 7000 euro al metro quadro.
  • Il Flaminio, i Parioli e Villa Borghese con prezzi di 6000 euro al metro quadro.
  • Le zone Prati/San Pietro e Trastevere/ Testaccio intorno ai 5500 euro

Una seconda opzione meno costosa ma sempre lussuosa è data dalle seguenti zone:

  • Quartiere Fleming e Ponte Milvio con circa 5000 euro a metro quadro
  • Gianicolense e Monteverde intorno ai 4000 euro
  • Zona Re di Roma/San Giovanni dai 4500 ai 5000
  • Anche la zona Furio Camillo / Alberone si orienta intorno ai 4000 euro al metro quadro.
  • Tra le zona ricche dove comprare casa ad un cifra che oscilla tra i 4200 ai 5000 euro al metro quadro troviamo anche: Trieste, Somalia, Salario, Balduina, Camilluccia, Trionfale, Cortina d’Ampezzo e zona Aurelio.

Queste appena citate sono le zone più costose dove fare l’acquisto di un immobile di prestigio a Roma che possono offrire rendite importanti se si pensa ad un investimento economico. È chiaro che comprare un’abitazione a Roma è più costoso rispetto ad un piccolo centro periferico pertanto la scelta di un acquisto del genere deve essere più che motivata. Se vivi e lavori a Roma è meglio acquistare un immobile visto che gli affitti sono alti e non converrebbe una spesa inutile. Se invece vuoi investire nel classico mattone a Roma puoi farlo iniziando da un investimento anche piccolo.

Questo perché il vantaggio di Roma è che, vista la sua posizione politico-amministrativa, subisce poco l’andamento dell’economia dell’intero Paese, così l’investimento sarà più consistente e duraturo nel tempo.

La grande periferia romana

La realtà di Roma non è solo quella del centro storico o dei quartieri di lusso. È una città grandissima se consideriamo anche la periferia, che la rende congestionata eternamente dal traffico dei trasporti su strada. Questo per considerare l’opzione di un acquisto in periferia lontano dal posto di lavoro come una scelta fondamentale per evitare che, andare al lavoro, diventi un incubo quotidiano. Se il luogo di lavoro dovesse essere in periferia la scelta di abitare lì sarebbe geniale, invece.

I quartieri più economici di Roma

Le zone più abbordabili della città sono le seguenti:

  • Zona Malagrotta: 2500 euro al metro quadro
  • Infernetto / Castel Porziano circa 2300 euro
  • Tor Bella Monaca: 1900 euro
  • Prima Porta: 2200 euro
  • Casalotti / Selva Candida circa 2300

Conclusioni

Comprare casa a Roma conviene si o no? La domanda è complessa e difficile rispondere, ma possiamo dire che la scelta dell’acquisto di un immobile a Roma vada valutato in base alle dinamiche nazionali del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *